Aggiornamento Piano Triennale dell’Offerta Formativa 2016-2019
ai sensi della Legge 107 del 13 luglio 2015 art.1 c.12
approvato dal Consiglio di Istituto
nella seduta del 31.10. 2016

"L’istruzione e la formazione sono le armi più potenti che si possano utilizzare per cambiare il mondo"

(Nelson Mandela)

* * *

Il Piano Triennale dell'Offerta Formativa [PTOF] viene predisposto ai sensi dell’art.1 – comma 1 della Legge 107 del15/07/2015. Può essere definito come uno strumento di coordinamento delle attività individuali e collegiali che la nostra comunità scolastica, costituita da studenti, personale scolastico a vari livelli e genitori, effettuerà nell'arco del prossimo triennio, dall'a.s. 2016/17 fino al 2018/19.
 
Esso indica la volontà di soddisfare i reali bisogni formativi dell’utenza e del Territorio, di valorizzare le risorse umane e professionali della Scuola, attraverso un rapporto costruttivo e collaborativo con le Famiglie, con gli Enti Locali, in particolare con le Amministrazioni Comunali, con le Agenzie educative, formative e culturali e con le Associazioni presenti sul Territorio.
 
La sua funzione fondamentale è quella di:
1) informare sulle modalità di organizzazione e funzionamento dell’Istituto;
2) presentare “la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa” che l’Istituto mette in atto per soddisfare precisi bisogni formativi, per valorizzare le risorse umane e professionali della Scuola, attraverso un rapporto costruttivo e collaborativo con le Famiglie, con gli Enti Locali,in particolare con le Amministrazioni Comunali, con le Agenzie educative, formative e culturali e con le Associazioni presenti sul Territorio;
3) orientare rispetto alle scelte fatte, a quelle da compiere durante il percorso ed al termine di esso.
 
È evidente che per una buona gestione e per una concreta ed effettiva realizzazione del PTOF è necessario l’apporto di ogni componente della comunità scolastica, laddove per buona gestione si vuole intendere il dialogo fra componenti interne ed esterne e fra elementi delle singole componenti al proprio interno.
 
Il migliore augurio è che l’impegno di tutta la comunità educante favorisca lo sviluppo armonico ed integrale di ciascun alunno, con l’intento di formare cittadini in grado di pensare ed agire autonomamente e responsabilmente all’interno della società.
 
Go to top